Puskin, Jurij M. Lotman

lug 05, 12 Puskin, Jurij M. Lotman

Pubblicato da in Letteraria Reprint, Novità

Vita di Aleksandr Sergeevič Puškin. In Russia rari furono gli uomini di cultura che non pagarono col confino, l’esilio e anche il capestro l’aver scritto un epigramma impertinente o l’aver espresso ad alta voce la propria ansia di libertà. Tanto maggiore appariva la colpa quanto più grande era l’artista. Tale fu il...

continua

Homo Technologicus, Giuseppe O. Longo

giu 21, 12 Homo Technologicus, Giuseppe O. Longo

Pubblicato da in Novità, Tecnologia e Società

Tra la nostalgia per i valori della tradizione e un nomadismo identitario ormai privo di memorie e confini, è sempre più evidente l’importanza che ha la tecnologia nel definire la creaturauomo: le macchine si connettono tra loro e con noi, ci assediano, ci invadono, ci pensano, forse ci spiano. Ma l’uomo dovrà proprio...

continua

Rime, Guido Cavalcanti

giu 07, 12 Rime, Guido Cavalcanti

Pubblicato da in Letteraria Reprint, Novità

«Uno dei due occhi di Firenze al tempo di Dante» (l’altro, naturalmente, era Dante), così disse di Guido Cavalcanti Benvenuto da Imola nell’età ormai di Petrarca e di Boccaccio: testimonianza di una fortuna ininterrotta, fondata su un’«altezza d’ingegno» che Dante fu il primo a riconoscergli. Assieme alla Vita Nuova,...

continua

Eloquenza e Letterarieta’ nell’Iliade di Vincenzo Monti, Michele Mari

giu 06, 12 Eloquenza e Letterarieta’ nell’Iliade di Vincenzo Monti, Michele Mari

Pubblicato da in Letteraria Reprint, Novità

«Chi si ponesse a cercare questa traduzione del Monti, con intendimento di conoscere dove sia dissimile dall’originale, lontano, a nostro credere, dal trovare che scarna ella sia, vorrebbe anzi dire che talvolta è concitata più che la pacatissima poesia omerica. Il quale aggiungimento di energia… non è vôto frastuono,...

continua

Quel che il cuore sapeva, Marta Boneschi

mar 20, 12 Quel che il cuore sapeva, Marta Boneschi

Pubblicato da in Novità, Storica Reprint, Umane

“Ma che ne sa il cuore?” domanda Alessandro Manzoni nei Promessi Sposi, e risponde con ironia: “Appena un poco di quello che è già accaduto”. In realtà, dalla madre Giulia Beccaria lui stesso aveva appreso che il sentimento è il sale di un una vita saggia e sincera. A sua volta, Giulia aveva imparato a caro prezzo quanto...

continua

LA LOCANDIERA

set 07, 11 LA LOCANDIERA

Pubblicato da in Digital classics, Novità

Scritta nel 1751 l’opera racconta le vicende di Mirandolina che gestisce la locanda lasciatale dal padre. Con l’aiuto del suo cameriere Fabrizio si destreggia furbamente tra i corteggiamenti  dei suoi clienti più affezionati il marchese di Forlipopoli ed il conte...

continua

IL SERVITORE DI DUE PADRONI

set 07, 11 IL SERVITORE DI DUE PADRONI

Pubblicato da in Digital classics, Novità

L’opera venne composta nel 1745 in forma di canovaccio per desiderio di Antonio Sacchi – celebre attore noto per la personificazione della maschera chiamata Truffaldino – ancora improntata sull’improvvisazione. Con le versioni successive Goldoni preferì la forma del copione così come prevedeva la riforma...

continua

LA STORIA DELLA COLONNA INFAME

lug 18, 11 LA STORIA DELLA COLONNA INFAME

Pubblicato da in Digital classics, Letteratura, Novità

Inizialmente progettato da Manzoni come parte del quinto capitolo del quarto tomo dell’opera “Fermo e Lucia” (prima redazione de “I promessi sposi”), venne in realtà pubblicato nel 1840 come saggio autonomo. La vicenda si svolge nel 1630 a Milano durante durante il periodo della peste. Narra della...

continua

SCRITTI LETTERARI

lug 18, 11 SCRITTI LETTERARI

Pubblicato da in Digital classics, Letteratura, Novità

Vengono qui raccolti diversi testi redatti dal grande genio di Leonardo da Vinci nel corso della sua vita (1452-1519) appartenenti a diversi ambiti: racconti, brevi apologhi morali, bestiario, profezie, indovinelli, raccolte di Pensieri e...

continua

GLI OGGETTI DI MONTALE

apr 28, 11 GLI OGGETTI DI MONTALE

Pubblicato da in Letteraria Reprint

Nei saggi che costituiscono il nucleo di questo volume Blasucci illustra magistralmente alcune peculiarità della lingua poetica montaliana. L’autore si sofferma innanzi tutto sulla grande ricchezza oggettuale che caratterizza l’opera di Montale e ne individua le diverse funzioni poetiche. Nel processo linguistico...

continua

Switch to our mobile site